ORE 10:24

  Sostieni la Libera Informazione Flegrea, l'unico magazine davvero indipendente per Napoli e provincia, dona con Paypal, Postepay o carta di credito

Risorge la Puteolana 1902, il Domenico Conte riabbraccia finalmente la serie D

Il caldo è ancora intenso e la voglia di mare non si è affatto placata, ma a Pozzuoli la mancanza delle domeniche calcistiche comincia a farsi sentire con veemenza e la stagione 2012\2013, ormai alle porte, si prospetta come un vortice di novità che entusiasma il fine palato degli appassionati locali.

La nota più lieta per la nuova annata è senza dubbio la “resurrezione” della Puteolana 1902, che restituisce finalmente alla platea flegrea le grazie di un campionato prestigioso come quello della serie D.
Dopo il triste epilogo della gestione Cesarano, Pozzuoli si era ritrovata orfana di quel palcoscenico che ha sempre dimostrato di meritare, ma adesso, con l'avvento della società del presidente Francesco Di Marino, il purgatorio è finalmente alle spalle.
Il progetto della “Nuova Puteolana” è un prodotto collaudato ed impacchettato a dovere che arriva direttamente da Marano, lì dove il neo-patron granata aveva precedentemente costruito la sua Internapoli, la quale si ritrova trapiantata quasi in blocco in quel di Pozzuoli. Della Internapoli maranese si conserva tanto a partire dal nome della squadra che, di fatto, diventa Puteolana 1902 Internapoli.
L'assetto societario è corredato da un esperto conoscitore del calcio flegreo quale ha sempre dimostrato di essere Roberto Righetti che, dopo aver chiuso la sua avventura al Sibilla Bacoli, ricoprirà l'incarico di vicepresidente. In panchina, dopo il buon campionato disputato nella passata stagione alla guida dell'Internapoli, siederà Corrado Sorrentino, un tecnico giovane ed in rampa di lancio, ma che dovrà dimostrare di sapersi confrontare in una piazza esigente come quella puteolana.
Il presidente Di Marino, fin dal suo arrivo, ha subito messo in chiaro quali sono le sue idee per questa nuova avventura calcistica, dichiarando di voler regalare alla città di Pozzuoli un progetto duraturo e che punti alla valorizzazione dei giovani talenti presenti sul territorio flegreo. Linea verde e stop ad eccessivi voli pindarici, sembrano così voler tuonare le parole del neo-patron granata, ma la prospettiva di raccogliere soddisfazioni maggiori della salvezza tranquilla non sono certo denigrati dall'intero entourage, purché siano il frutto di un lavoro oculato e con solide basi. Come detto, gran parte della squadra è stata riconfermata, ma al blocco ex Internapoli si stanno aggiungendo via via pedine importanti come l'esperto difensore Vitale Di Domenico ('80) ed il bomber ex Montecorvino Antonio Letizia ('87). Con la benedizione del neo-sindaco Vincenzo Figliolia e l'assessore allo sport Franco Fumo il progetto Puteolana è adesso pronto a ripartire con la speranza di riportare il grande pubblico al Domenico Conte.

 

Carlo Zullo

Share
 

Calcio

Altri sport

17 Aprile 2014

Biancazzurri battuti 12-7 in gara 1 dei quarti di finale playoff. Miglior realizzatore Di Costanzo (3 gol).