ORE 15:21

Tra Csavatore e Rione Terra vince la noia, al Comunale finisce 0 a 0

Sabato 17 Marzo, allo "Stadio Comunale" di Casavatore, per la ventiduesima giornata di campionato, si rinnova l'appuntamento settimanale con il Rione Terra del presidente Sergio Di Bonito. I bianco-azzurri di Pozzuoli affrontano il Casavatore di mister Cottuno. All'andata, con la tripletta di uno strepitoso Ginestra, finì 3 a 1 per i puteolani, ma da quella gara molto è cambiato da una parte e dall'altra.

Se ben note sono le vicessitudini interne al club flegreo, in casa granata c'è stato un notevole cambiamento sia nei piani dirigenziali che degli interpreti del campo di gioco. I padroni di casa, reduci da una pesante sconfitta esterna contro la Rinascita Vico, saranno impegnati in questo finale di stagione a conquistarsi una salvezza che non passi dalle fasi di play-out. Un discorso diverso vale, invece, per gli uomini di mister Fortuna che dovranno lottare sopratutto con se stessi per ritrovare l'entusiasmo necessario a non perdere il treno play-off.

Formazione obbligata per mister Fortuna. Castaldo rientra dalla squalifica e trova posto al centro della difesa affiancato da Mangiapia, mentre Mazzucchiello, apparso in ottima forma, ritrova il suo posto da titolare a centrocampo ai danni di uno Stasino ancora lontano dalla forma migliore. In avanti con Ginestra e Quartulli si rivede Conte, che questa volta agisce in posizione leggermente arretrata rispetto alle precedenti gare. I padroni di casa devono fare i conti con diverse assenze e si affidano all'estro dell'ex Giugliano, Mirra, per bucare la difesa ospite.

Veniamo adesso alla cronaca della gara. Su un terreno di gioco in condizioni decisamente non buone, l'avvio di gara è oltremodo lento. Le due squadre risentono del non ottimale stato di forma e per vedere la prima conclusione pericolosa bisogna attendere il nono minuto, quando, sulla respinta di un calcio d'angolo, il centrocampista granata Manfregola, calcia di prima intenzione verso la porta di Cortese con palla che termina di poco a lato. Al minuto 12 buona occasione ai vertici dell'area piccola per Mirra, l'attaccante gira però debolmente la sua conclusione tra le braccia di Cortese. Al 13' arriva la risposta del Rione Terra con un calcio di punizione micidiale di Mazzucchiello, il jolly bianco-azzurro calcia da lontanissimo e l'impatto con la sfera è perfetto, ma la sua conclusione deve fare i conti con la traversa della porta di De Rosa che, immobile, ringrazia la provvidenza per lo scampato pericolo.

Al 20' clamorosa palla gol per il Casavatore; incursione esemplare di Manfregola che, sulla corsia di destra, si libera di ben quattro giocatori del Rione Terra e mette al centro un cross pennellato per la testa di Lucuoio, il capitano granata gira a colpo sicuro ma Cortese esibisce un intervento sensazionale e blocca in gola il grido di esultanza della compagine locale. Dopo il forte spavento il Rione Terra arretra il proprio baricentro cercando di chiudere ogni varco ed il Casavatore stenta a rendersi pericoloso. A risentirne è nuovamente lo spettacolo e per rivedere una conclusione bisogna attendere il 28' quando ci riprova lo stesso Luocuoio con un tiro sbilenco dalla distanza. Niente più fino al 40' quando Mirra impegna severamente Cortese su calcio di punizione, ma l'estremo difensore bianco-azzurro è ancora una volta attento e devia in angolo. Dalla bandierina nasce una nuova occasione per l'ex Giugliano che ci prova in sforbiciata, la traiettoria non è precisa e la palla termina a lato non di molto. Allo scadere si fa avanti ancora una volta il Casavatore quando Paesano sbaglia l'appoggio verso il portiere e serve involontariamente Canfora che tira di prima intenzione con palla a scendere di poco sopra la traversa.

Nonostante le prove non esaltanti dei protagonisti in campo, al ritorno degli spogliatoi non ci sono novità nelle formazioni. Dopo solo 4 minuti dalla ripresa Quartulli ha un'occasione colossale per portare in vantaggio i suoi. Servito con un perfetto sombrero da Ginestra, si ritrova solo davanti al portiere De Reosa, la punta bianco-azzurra è bravo nel saltare l'estremo difensore, ma il suo tiro a colpo sicuro deve fare i conti con il recupero prodigioso dell'altro De Rosa presente nella formazione granata, il centrale difensivo è bravissimo nel non perdere di vista la traiettoria della palla e nell'evitare, quindi, il vantaggio dei puteolani. Al 6' risponde il Casavatore con Camfora che si ritrova sui piedi una occasione limpida per sbloccare il risultato dopo uno stop sbagliato di Castaldo in area di rigore, ma, per la serie "vorrei ma non posso", l'attaccante granata mette in risalto la sua inaccettabile forma fisica calciando ancora tra le braccia di Cortese. Al 10' ci prova Eliseo da fuori area, buon tentativo ma la palla è fuori. Un minuto dopo ci prova Ginestra ben servito da Cstaldo, il capitano bianco-azzurro si accentra e tira di interno sinistro, ma la palla non prende l'effetto necessario per impensierire De Rosa M. e un'altra buona occasione si perde sul fondo. Al minuto 24 ci prova ancora Canfora dal limite dell'area dopo una corta respinta della difesa, ma ancora una volta la sua mira non è precisa. Sarà questa l'ultima occasione degna di nota in un secondo tempo nel quale, tranne per un paio di sussulti improvvisi, regna la noia e la paura di perdere.

Finisce così, a reti inviolate, un match brutto sotto ogni punto di vista e che regala alle due squadre un punto che poco serve per gli obiettivi di entrambe le formazioni. Il Rione Terra perde, quindi, una nuova occasione per tornare alla vittoria e, in vista dei risultati degli altri campi, scivola al settimo posto in classifica fuori dalla zona play-off. La sensazione che si respira nell'ambiente bianco-azzurro è quello di una squadra demoralizzata ed incapace di ritrovare le giocate che l'avevano spinta, fino a qualche settimana fa, ad essere una delle maggiori candidate alla promozione. In periodi del genere potrebbe bastare un episodio favorevole per ritrovare la fiducia nei propri mezzi, ma in questo momento gira tutto nel verso opposto e le conclusioni di Mazzucchiello e Quartulli di quest'oggi ne sono un emblema. Bisogna guardarsi negli occhi e convincersi che il sogno play-off non è svanito, tutto è ancora possibile se il gruppo ritrova l'affiatamento necessario, ma queste motivazioni devono risuscitare con veemenza dallo spirito del Rione Terra. Sabato al "Domenico Conte" arriva il lanciatissimo Summa Rionale Trieste, ultima chiamata per una ancor possibile qualificazione; a mister Fortuna e capitan Ginestra l'arduo compito di infuocare l'animo bianco-azzurro in vista di questo incontro probabilmente decisivo.

Tabellino

Casavatore 0 - Rione Terra 0

CASAVATORE: De Rosa 6, Fiorillo 6, De Rosa 7, Manfregola 7, Franzese 6, Froncillo 5.5 (44' st Rocco sv), Eliseo 6.5 (17' st Errico 6), Esposito 5.5, Canfora 5, Mirra 6.5, Leucoio 6 (32' st Prato sv). All. Cottulio 6

RIONE TERRA: Cortese 7, De Felice 6, Mangiapia 6, Castaldo 5.5, Paesano 6; Conte 5,5, Catapano 5,5, Fortuna 5.5, Mazzucchiello 6,5; Ginestra 5.5, Quartulli 5 (39' st Stasino sv). A disposizione: D'Isanto, Rocco, Nasti, Rotta. Allenatore: Fortuna 6

Arbitro: Picone di Avellino 6,5

Note: Ammoniti: Manfregola (C), Catapano (R)

Carlo Zullo

Share
 

Calcio

Altri sport

15 Dicembre 2014

Primi punti in trasferta per la formazione azzurra di coach Marco Calvani (89-92). Grande prestazione di Jackson (32 punti) e De'mon Brooks (24 punti).



  • 17.12.14 Calcio

    L'aria che tira non è delle migliori dopo la sconfitta di domenica sera contro il Milan, ma se il Napoli vuole arrivare alla sfida con la Juve in Supercoppa almeno non devastato psicologicamente allora deve a tutti i costi vincere contro il Parma.

     

  • 16.12.14 Calcio

    Ecco accontentato chi faceva illazioni sul lungo silenzio del patron azzurro, che non interveniva per parlare del Napoli già da un po'. De Laurentiis c'è e non ha alcuna intenzione di fare il comprimario.

  • 15.12.14 Altri Sport

    Primi punti in trasferta per la formazione azzurra di coach Marco Calvani (89-92). Grande prestazione di Jackson (32 punti) e De'mon Brooks (24 punti).