ORE 11:19

Basket, Megaride Napoli sconfitta in casa dal Venafro

La Megaride Napoli sfiora l'impresa contro la capolista Venafro. I ragazzi di coach Massimo Massaro, in partita per gran parte del match, cedono solo finale sotto i colpi dei più esperti giocatori avversari. Continua il processo di maturazione dei giovani azzurri.

La Dynamic parte subito a razzo: parziale di 3-12 al 3'. Pronta risposta degli azzurri, che in un lampo ritornano in partita: 18-22. Si arriva al fischio della prima sirena con il punteggio di 24-25. Nella seconda frazione arriva il sorpasso e il primo vantaggio dei padroni di casa: 42-38 al 18'. I molisani, con una serie di triple, tentano di ricucire lo strappo ma al fischio della sirena dell'intervallo lungo è 42-40 per Napoli.

Al rientro dagli spogliatoi si assiste ad un match combattuto ad armi pari. Venafro si riporta un passo avanti, 55-63 al 30'. Nel finale la Megaride si rimbocca le maniche, giocando di cuore e mettendocela tutta, ma l'esperienza e la maggiore precisione al tiro degli ospiti fa chiudere la partita con il punteggio di 74-82.


Tabellini:
Megaride Basket Napoli – Farmacia Sardella Venafro: 74-82

Megaride Basket Napoli: D'Angelo G., Mangiapia P.3 , Cristiano V. 17, Mangani D. 5, Arena R. 13, Tredici G. 11, Morgillo I. 7, Domenicone L. 6,Conte L. 3, Manzo A., Tammaro C. 9.Coach Massaro Massimo Ass.: Dragonetto, Eliantonio.
Farmacia Sardella Venafro: Cardarelli E., Mengoni A. 15, Cardarelli A., Ferraro D. 13, Minchella R. 4, Alesse A. 23, Jelic M. 2 Brusello A., Parlato S. 18, Trentini L. 7.Coach Arturo Mascio.
Parziali: 24-25, 42-40, 55-63, 74-82.

Share
 

Calcio

Altri sport

19 Gennaio 2015

L'attesa è finita. Gli azzurri festeggiano il proprio Capodanno sportivo con la prima vittoria in campionato. In un Centro Fipav gremito e chiassoso, Napoli supera con merito la corazzata Pescara e avvicinano il Latina a -3.



  • 23.01.15 Calcio

     

    Non è la Supercoppa, e non sono i "soliti" bianconeri gli avversari, ma il Napoli la spunta ancora una volta ai calci di rigore. Contro un'Udinese da catenaccio e ripartenza, però, gli azzurri faticano troppo, pur vantando la superiorità numerica dopo un'ora di gioco (espulso Vidmer). Mertens sbaglia un rigore in avvio, Jorginho trova il pari sempre dal dischetto, poi Hamsik fulmina Scuffet nei supplementari, ma Konè (ancora lui...) riagguanta il pari dopo 5 minuti. Rigori "immacolati" per gli azzurri (segnano tutti, la decide il solito Higuain), per l'Udinese è fatale l'errore di Allan. Nei quarti l'avversario sarà l'Inter.
  • 19.01.15 Altri Sport

    L'attesa è finita. Gli azzurri festeggiano il proprio Capodanno sportivo con la prima vittoria in campionato. In un Centro Fipav gremito e chiassoso, Napoli supera con merito la corazzata Pescara e avvicinano il Latina a -3.

  • 18.01.15 Altri Sport

    Il Futsal Isola s'impone di misura, non basta il gol di Arillo. Di Iorio: "Ottima ripresa. Grande accoglienza della società locale".